Business Intelligence: le opportunità nell’era dei Big Data

Se l’analisi dei dati è sempre stata concepita come attività riservata a pochi “eletti”, oggi stiamo assistendo a un cambio radicale di paradigma. Ormai è chiaro che i dati sono in grado di generare valore proprio attraverso la condivisione fra i diversi attori aziendali e gli strumenti di analisi sono progettati proprio per rispondere all’esigenza di rendere le informazioni sempre più accessibili a tutti.

Cosa intendiamo per valore? Soprattutto la capacità di supportare decisioni più rapide e intelligenti (in una parola, migliori).

 

Come “raccontare” i dati: le dashboard

L’analisi dei dati non ha quindi solo a che fare con la possibilità di produrre e accedere a report più aggiornati, accessibili e focalizzati sui nostri obiettivi, ma rappresenta il punto di partenza della data exploration, ovvero dalla capacità di estrarre valore da quei dati grazie a una rappresentazione visiva dei dati. Dashboard, grafici e altri strumenti per visualizzare i dati in maniera chiara, intuitiva e comprensibile sono un supporto fondamentale per ridurre i tempi di elaborazione delle informazioni e accedere a quelle più pertinenti. I nuovi report non sono statici, ma dinamici: permettono infatti all’utente di “navigare” fra i dati grazie alle interazioni fra gli oggetti e i drill-through.

I diversi modi in cui i dati vengono raccontati, e quindi le diverse prospettive di lettura, sono determinanti per individuare trend, aspetti critici, anomalie. In questa prospettiva l’utente ha il controllo della situazione ed è stimolato a trovare nuovi insight e trasformarli in storie calzanti, predittive, efficaci e applicabili: storie capaci di guidarlo nelle decisioni. Lo step successivo è l’ulteriore analisi e approfondimento dei dati, per rispondere alle domande emerse.

Il ruolo chiave della Business Intelligence

Di fronte all’enorme mole di dati prodotti ogni giorno (i cosiddetti Big Data), il ruolo della Business Intelligence diventa sempre più determinante. Grazie alla Business Intelligence, i dati raccolti e analizzati possono tradursi in azioni orientate nella giusta direzione, per rendere più efficienti i processi aziendali.

Ma quali sono in concreto le possibilità date dalla Business Intelligence?

  • monitorare e ottimizzare le prestazioni (ridurre costi, aumentare la produttività e i ricavi);
  • scoprire le nuove opportunità offerte dal mercato;
  • esplorare nuovi prodotti;
  • potenziare il supporto al cliente;
  • valutare le esigenze del cliente;
  • pianificare uno sviluppo di prodotto reattivo;
  • raccogliere informazioni utili sui competitor;
  • attirare i migliori talenti in ambito tecnico;
  • produrre previsioni accurate.

È quindi chiaro che c’è sempre più bisogno di implementare una strategia di Business Intelligence se si vuole rimanere competitivi su un mercato in continua evoluzione e in un mondo sempre più “data-driven”.

Il sito utilizza cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e cookie di terze parti (solamente cookie di social media sharing: cookie di terza parte che vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito).
Utilizzando questo sito web si accetta il nostro utilizzo dei cookie come descritto nella Privacy Policy.
Per saperne di più, vedere la pagina Privacy Policy.