Il ruolo del CFO durante le crisi: reagire rapidamente e pianificare nel lungo periodo

Business Continuity Plan in Finance

Cambiamento è forse la parola che meglio sintetizza il periodo storico che stiamo vivendo.

Tutto il mondo è chiamato ad affrontare la più importante sfida dal secondo dopoguerra; tutti siamo emotivamente coinvolti in questa situazione critica e nessuno ha la certezza di quando tutto ciò finirà.

Questo cambiamento si è inevitabilmente imposto sul nostro stile di vita, sulle nostre abitudini, sulle nostre relazioni con altri ma anche e soprattutto sulla riorganizzazione di una nuova mentalità lavorativa.

Sicuramente qualche organizzazione è arrivata più preparata rispetto ad altre per gestire l’improvvisa emergenza riuscendo a garantire una continuità nelle azioni di business. I responsabili aziendali hanno dovuto introdurre competenze diverse per poter ristabilire un normale equilibrio dell’attività lavorativa attraverso la pianificazione di un business continuity plan.

Saper gestire proattivamente queste condizioni emergenziali, attraverso questo processo, facilita le organizzazioni sui tempi di ripresa post evento.

Business Continuity Plan e team finance

L’obiettivo del business continuity plan è quello di tutelare, aiutare e sostenere tutto il personale e le risorse durante e dopo l’emergenza; non solo, prevede inoltre una serie di attività e procedure utili all’azienda durante periodi di trasformazione o incertezza. In particolare, per i CFO il continuity plan garantisce il controllo delle “finanze” della propria società permettendo loro una chiara visione dell’intero sistema economico aziendale.

Una pianificazione efficace prevede il monitoraggio periodico della gestione del budget assicurando così ai responsabili finanziari di ottenere maggiore flessibilità nel modificare, anche all’occorrenza, i propri piani e di tracciare la strada migliore durante le situazioni di criticità.

Non solo la rolling forecast, ma quando improvvise avversità fanno capolino alla porta delle organizzazioni serve una pianificazione integrata, efficace e rapida che assicuri un unico obiettivo strategico. Responsabili finanziari, collaboratori, dipendenti e tutte le risorse sono coinvolti in questa fase di cambiamento.

I CFO sono tenuti a favorire trasparenza, collaborazione ed efficienza per:

  • Offrire un’unica fonte di informazione riguardate dati finanziari e non finanziari della propria azienda;
  • Coinvolgere attivamente le risorse interne durante l’integrated planning.

Una pianificazione integrata adeguata è il risultato di attività complesse che, se affrontate in maniera disgregata e con processi esclusivamente manuali, possono rivelarsi fallimentari.

E’ quindi fondamentale per i CFO, ancor più nei momenti di incertezza, poter disporre di strumenti strutturati, veloci e flessibili per poter svolgere il loro ruolo di leader della pianificazione a lungo termine.

Il sito utilizza cookie tecnici e di analisi per il corretto funzionamento e cookie di terze parti (solamente cookie di social media sharing: cookie di terza parte che vengono utilizzati per integrare alcune diffuse funzionalità dei principali social media e fornirle all'interno del sito).
Utilizzando questo sito web si accetta il nostro utilizzo dei cookie come descritto nella Privacy Policy.
Per saperne di più, vedere la pagina Privacy Policy.